Archivio news

"Pagine corsare"
prima edizione: luglio 1997
seconda edizione: settembre 1998
.
Archivio news
2009 - 2010 - 2011
.
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
.


2009
GENNAIO
FEBBRAIO
MARZO
APRILE
MAGGIO
GIUGNO
LUGLIO-AGOSTO
SETTEMBRE
OTTOBRE
NOVEMBRE
DICEMBRE
DICEMBRE 2009
Pier Paolo Pasolini, Balada o matkách, přeložil Tomáš Matras [Ballata delle madri, traduzione di Tomáš Matras]

Assegnazione del Premio Tesi di Laurea Pier Paolo Pasolini 2009 XXV EDIZIONE, Casarsa della Delizia, 15 gennaio 2010

L'anno cruciale  Quell'intenso 1975 tra cinema e letteratura, di Renato Minore

Caro Sciascia, ti scrivo. Firmato Pier Paolo Pasolini, di Tano Gullo.

Nuovo cinema Racalmuto tra sale e neve, di Lorenzo Mondo.

L'ultima resistenza, ovvero La lotta degli anziani contro i giovani, di Marco Biraghi.

Calabresi, sul banco degli imputati c'ero proprio io, di Adele Cambria.

Libano: tradotte poesie di Pier Paolo Pasolini. In “WUZ cultura e spettacolo”.

Recensione del libro La Grecia secondo Pasolini. Mito e cinema, di Massimo Fusillo, II edizione.

Calpestare l'oblio "La Gru" - Con il link alla raccolta di poesie “Calpestare l’oblio”.

PPP životopis , Hana Konvesz (přeložil). “Pier Paolo Pasolini se narodil v Bologni 5.března 1922 jako prvorozený syn Carla Alberta Pasoliniho, poručíka pěchoty a Susanny Colussi, učitelky na základní škole. Carlo Alberto, pocházející ze staré ravennské rodiny, jejíž jmění rozházel, se se Susannou ožení v prosinci 1921 v Casarse. Následně se manželé přestěhují do Bologne...”

Pier Paolo Pasolini e il panico dell'omosessualità, di Francesco Gnerre. in "Testo e senso", n. 8, 2007.

Pasolini, il posto delle lucciole. Viaggio in Friuli, dove 60 anni fa scoppiava lo scandalo che avrebbe segnato una svolta nella vita del poeta. Marco Belpoliti, La Stampa.

A proposito di Feile, di Pier Paolo Pasolini. Inedito 1961. Ora in Pier Paolo Pasolini. Saggi sulla politica e sulla società, Mondadori, Milano 1999.

Facce sguaiate e voci misurate: Pasolini e la Tv, di Italo Moscati, 11 novembre 2009.

Le facce esterrefatte: You Tube PPP e Tv, di Italo Moscati, 22 novembre 2009.

Cultura, scritture, eventi, Pasolini: analisi-incontro con Patrizia Caffiero, di Barbara Gozzi, AgoraVoxItalia, 27 novembre 2009.

Una striscia lunga come la vita, l'ultimo libro antologico di Nico Naldini.

Pannella, il suo sguardo irrequieto, la nostra storia. Un libro in cui si parla delle donne, del Sessantotto e del federalismo, e ancora di padri, figli e compagni di viaggio: da Mario Pannunzio ad Arrigo Benedetti, da Leonardo Sciascia a Elio Vittorini e Pier Paolo Pasolini, fino a Emma Bonino.

П’єр Паоло Пазоліні та його фільм - «Сало: 120 днів Содому», Роман Піщалов, «Аутсайдер», Київ. №1, 2003 (Recensione a Salò o le 120 giornate di Sodoma, di Roman Pishchalov - in ucraino).

La Grecia barbarica di Pier Paolo Pasolini, uno studio di Massimo Fusillo in due parti: Parte prima (1 / 2) e Parte seconda (2 / 2).

L'altro e lo stesso, Intervista a Massimo Fusillo, in "Babilonia", febbraio 2000.

Ryszard Kapuściński - Pier Paolo Pasolini - Una iniziativa dell'Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.

«Studi pasoliniani». Rivista internazionale dedicata a Pier Paolo Pasolini e alla sua opera (Direttore: Guido Santato): è disponibile il terzo numero (2009) della rivista internazionale «Studi pasoliniani». Alla rivista collaborano, oltre al Dipartimento di Italianistica dell'Università di Padova, il Dipartimento di Italianistica dell'Università di Parma, il Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini di Bologna e l'Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura Italiana.

NOVEMBRE 2009
Pasolini nei blog:
....Una lettera di Pier Pasolo Pasolini a Penna e la risposta di Sandro Penna, dal blog "In sonno e in veglia", da Pier Paolo Pasolini, Vita attraverso le lettere, a cura di Nico Naldini, Einaudi, Torino 1994.
....Onorare il morto per liberarsene, un articolo di stupefacente attualità di Elio Pecora, dal blog "In sonno e in veglia", "La Voce Repubblicana", s.d. [ma prima del 18 giugno 1977, la data in cui Salò o le 120 giornate di Sodoma, dopo una lunga vicenda giudiziaria, viene dissequestrato]. Ora in L'avventura di restare - Le scritture di Elio Pecora, a cura di Roberto Deidier, Edizioni San Marco dei Giustiniani, Genova 2009.
....Laura Betti, di André Breton, dal blog "In sonno e in veglia" di Giorgio Di Costanzo. "Nouveau Candide", 1962.
....Omaggio a Pasolini da parte di quattro poeti: V. Amarelli, R. Di Donato, A. Longo, C. Vitale - "Blog di Neobar".

Contributi dei visitatori: Ilaria, Eccoci qua: tutti a mangiare ricotta!, novembre 2009.

Novembre 2009. A Casarsa intorno a Pasolini, Centro Studi Pasolini Casarsa.

Lo sguardo di Pasolini. Italia, Poesia, Arte, Televisione -  Dalla Cineteca di Bologna, dal Fondo Pasolini e dal Centro-Studi-Archivio Pier Pasolo Pasolini, il programma di proiezioni, incontri e convegni: una serie di iniziative che avranno luogo nel corso del mese di novembre 2009.

A San Salvi continua "Abitare i confini". La non-stagione di Chille de la balanza che prevede per ogni giorno della settimana un linguaggio. Lo spettacolo del 5 novembre 2009 a Casarsa della Delizia, "Nove" Firenze.

Teorema di P.P. Pasolini, recensione di Andrea Ferrario, "Milano Internazionale".

Pasolini nei blog:
....Il PCI ai giovani!, di Dottor Benway.
....Poesia e scrittura. Un po' di idee, parole, pensieri…, di Giuseppe Barreca.
....dal blog di Giorgio Di Costanzo: L'amicizia tra Pier Paolo Pasolini e Giovanna Bemporad nei libri di Enzo Siciliano e Barth David Schwartz.
....dal blog di Giorgio Di Costanzo: “Amado mio” e  “Atti impuri”: due testi notevoli. Pier Paolo Pasolini, anno '43, di Francesco Serrao, ("Avanti", s.d., probabilmente 1982, anno di uscita dei racconti).
....dal blog "Non solo affari" di Claudio: Il Corriere, Pasolini e i politici  italiani: un refuso imbarazzante, luglio 2009.

Pasolini a Ostia: quando la memoria non era solo celebrativa. Per ricordare cosa rappresentò Pasolini per la periferia delle periferia di Nuova Ostia.
....Un brano da “Memorie del Memoriale” (Rosati-Jorio), di Iorio, 25 ottobre 2009.
....A 15 anni dalla morte tra due ali... di mondezza.  un brano da “Memorie del Memoriale” (Rosati-Jorio), di Iorio, 27/10/2009.
....Un Comitato per la Memoria Attiva, da "Memorie del Memoriale" (Rosati-Jorio), di Iorio, 28-29 ottobre / 1-2 novembre 2009.

Idroscalo: diventerà il luogo  per ricordare Pasolini. Il Comune acquisisce, oltre all’area di Ostia, Forte Bravetta:  «Qui nascerà il museo della Memoria», di Elena Panarella, "Il Messaggero" 30 aprile 2009.

Quella violenza lasciata senza risposte, di Massimo Fusillo - 14 ottobre 2009.

Diritti Gay: dal Fondo Pasolini  e dalle istituzioni culturali bolognesi  solidarietà al prof. Fusillo, 15 ottobre 2009.

Agosto 2009 a Rizzeddu, Sassari:  "La rana e il corsaro", Alguer.

Pier Paolo Pasolini: recital poetico-musicale. Al teatro all’aperto nel parco di via Fulda spettacoli a ingresso gratuito nel Municipio XV, 31 agosto 2009.

A Parma una giornata dedicata a Pasolini, "Parma Daily", 15 ottobre 2009.

Letteratura "Ad Alta Voce", con 40 maratoneti della parola. Da Bologna a Venezia , 11 ottobre 2009.

Lo cerco dappertutto,  di Gabriella Pozzetto, Editore: Ancora Libri.

2 novembre 1975 - 2 novembre 2009 - Da trentaquattro anni Pier Paolo Pasolini non è più tra noi. Ma la sua presenza - ieri, oggi, sempre - è viva e vitale più che mai...
....Per ricordarlo in questa giornata significativa, una sua poesia da La meglio gioventù: Lengàs dai frus di sera (Linguaggio dei fanciulli di sera).
....Due poesie e uno scritto, Mi ricordo Pasolini di Dario Bellezza.
....Una nota riassuntiva sull'attuale stato delle notizie sulla morte di Pier Paolo Pasolini e su quanto è in atto per accertare le cause di un omicidio che presenta troppi lati ancora non indagati.
....Simona Ruffini, il 2 novembre 2009, gli scrive: “Caro Pier Paolo, …”.
....Laura Alberico con uno scritto poetico, La ricorrenza, ricorda Pier Paolo Pasolini.
....Iorio nel suo blog propone una poesia dedicata a Pasolini: Un pugno di cenere.
....Lo sguardo di Pasolini. Italia, poesia, arte, televisione: un ciclo di iniziative che si svolgeranno in novembre a Bologna e inizieranno il 2 novembre 2009 in coincidenza con l'anniversario della tragica morte di Pasolini.

Una iniziativa a cura dell'Associazione Fondo Pier Paolo Pasolini: «Amo lo sfondo, non il paesaggio»: le arti figurative nel cinema di Pasolini: Uccellacci e uccellini (Italia/1966) di Pier Paolo Pasolini (88’); Renato Guttuso e… il Marat morto di David (Italia/1974) di Luciano Emmer (15’). Introduce Marinella Pigozzi (docente di storia dell’arte). Lunedì 2 novembre 2009 al Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni  alle ore 20.00.

Tre iniziative a Ostia dedicate a Pier Paolo Pasolini: sabato 31 ottobre 2009 alle ore 21 presso l’associazione "Affabulazione" una mostra fotografica, con materiale teatrale, video e musica dedicata a P. P. Pasolini. Il giorno seguente domenica 1 novembre, alle ore 11, presso Centro Habitat Mediterraneo - Parco Lipu (zona Porto di Ostia): “Viaggio nel mondo classico con P.P. Pasolini”. Performance poetico-musicale per due attori e due musicisti della compagnia L’Allegra Banderuola. Ultimo evento, sabato 7 novembre, ore 15, presso Centro Habitat Mediterraneo - Parco Lipu (zona Porto di Ostia): “Uccellacci, ragazzi (di vita) e cantastorie”. Viaggio sentimentale liberamente tratto da Uccellacci e Uccellini e Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini.

OTTOBRE 2009
Notizie dal Centro Studi-Archivio Pasolini di Bologna: «Amo lo sfondo, non il paesaggio» - Le arti figurative nel cinema di Pasolini. Al cinema Lumière - Sala Officinema Mastroianni Via Azzo Gardino, 65/b, Bologna, il 27 ottobre 2009 ore 20,15 a cura dell'Associazione Fondo Pasolini di Bologna: performance "Intellettuale" di Fabio Mauri, fotografie di Antonio Masotti. Testimonianza filmata di Fabio Mauri (2007, 10'); a seguire, Mamma Roma (Italia/1962) di Pier Paolo Pasolini (115'). Introduce Claudio Musso.

Barbarici deserti e lucide geometrie: spazi in opposizione nell’opera di Pier Paolo Pasolini, di Paolo Lago. Da “Due convegni di studio”, Université Stendhal, Grenoble 3. 23-24 maggio 2007 – 3-4 aprile 2008, a cura di Lisa El Ghaoui, Fabrizio Serra Editore, 2009. L’intervento di Paolo Lago è tratto da: II. Pays Paysages Passages. La symbolique de l’éspace dans l’œuvre de Pasolini.

Le 120 giornate. Pasolini ai tempi del Cav. Intervista a Fabián Cevallos, fotografo dell’ultimo film del regista: “Oggi manca uno come lui, che parlava alto e forte di tutto ciò che non si diceva”, di Giovanna Gueci, “il Fatto Quotidiano”, 1 ottobre 2009.

Pasolini, la verità nascosta. Notizie dirette dal regista e sceneggiatore del film, Federico Bruno, settembre 2009.

Sviluppo e progresso di Pier Paolo Pasolini, di Andrea Carnevali. Un saggio su Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini.

La Roma di Pasolini. La Capitale è un set a cielo aperto, di Maurizio Gallo.

Pier Paolo Pasolini. Due Convegni di studio, a cura di Lisa El Ghaoui - Pisa-Roma, Fabrizio Serra Editore, 2009 – Biblioteca di “Studi pasoliniani”: presentazione e sommario.

«Studi pasoliniani», Rivista internazionale dedicata a Pier Paolo Pasolini e alla sua opera, Direttore: Guido Santato - Il terzo numero della rivista - Sommario.

RuhrTriennale 2009-2011. In diesem Jahr beginnt ein neuer Triennale-Zyklus, der sich über die nächsten drei Jahre erstreckt. Im Zentrum der zahlreichen Kreationen, Uraufführungen, Konzerte, Lesungen, Filmvorführungen und Diskussions…

Il mito capovolto: il linciaggio mediatico di Pasolini. Mostra a Catania, maggio 2009.

La notte in cui è morto Pasolini, Intervista video di Roberta Torre a Pino Pelosi. Paola Zanca su "l'Unità",  maggio 2009. Con una sequenza dal video.

Il commento sonoro de "Il Vangelo secondo Matteo" è il titolo della tesi di laurea in Estetica musicale di Alberto Carlassare conseguita presso l’Università di Bologna (DAMS). La tesi è in formato pdf.

La Terra di Lavoro di Pier Paolo Pasolini (da Le ceneri di Gramsci, 1956): un filmato in cui Pasolini recita il testo della sua opera poetica.

Uno scritto di Massimo Onofri sulle Ceneri di Gramsci di Pier Paolo Pasolini dal titolo La poesia civile di Pasolini. Il senso della tradizione contro l’orrore del mondo. Con un filmato in cui Pasolini stesso recita il proprio componimento poetico.

Anche il jazz nei film di Pasolini, di Giovanni Graziano Manca. Il jazz di Gato Barbieri per le immagini di Appunti per un’Orestiade africana di Pier Paolo Pasolini.

"Gruppo Pier Paolo Pasolini" su Facebook. Tutti possono aderire al Gruppo pubblicando loro contributi scritti, immagini, commenti, riflessioni sullo scrittore e sulle sue opere.

Il "Sogno" con echi pasoliniani, di Alberto Crespi. Una nota sul film di Michele Placido dedicato al Sessantotto presentato alla Mostra del cinema di Venezia la scorsa estate.

Goffredo Plastino's lecture regarding Pier Paolo Pasolini's 'Decameron'in Brussels (Cinematek) on October 12th.

Agnes Preszler ha disegnato il ritratto di Pier Paolo Pasolini qui proposto: di origine ungherese, Agnes vive in Italia dove svolge la propria attività di disegnatrice e traduttrice.

«Quando incontrai Pier Paolo, ero poco più che adolescente. Scritti Corsari, in una delle sue prime edizioni per Garzanti, fu un regalo di un vecchio amico maestro e pittore, e fu l’inizio del mio attraversare Pasolini». Questo, e l’incontro con alcune persone tra le più care a Pasolini, fa parte del ricordo, tenero e appassionato, che Dale Zaccaria ha del poeta.

L'ultima pasionaria: fu la voce di Pasolini, di Enzo Siciliano, pubblicato all’indomani della morte di Laura Betti nel quotidiano "la Repubblica", 1 agosto 2004.

Arbasino: «Così io mi ricordo dell'amico Pier Paolo Pasolini». Un’intervista di Antonio Gnoli, "la Repubblica" 21 ottobre 2005.

Le canzoni di Pier Paolo Pasolini con Aisha Cerami (voce) e Nuccio Siani (voce e chitarra). Uno spettacolo all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 2 ottobre 2009.

Il Centro Cabral e la Cineteca di Bologna hanno presentato il 21 settembre alla Sala Conferenze del Quartiere Santo Stefano il cofanetto dvd e libro Appunti per un'Orestiade africana di Pier Paolo Pasolini. Sono intervenuti il produttore Gian Vittorio Baldi, il critico cinematografico Roberto Chiesi e la docente di Storia e Istituzioni dell’Africa Marcella Emiliani.

Pasolini y su… ¿cine menor?, di Antonio J. Quesada.
     In spagnolo  e in italiano 

Dale Zaccaria legge Pier Paolo Pasolini: "Il pianto della scavatrice".

Art and Culture Film Festival in Israel - Gerusalemme e Tel Aviv - ottobre 2009 - di Italo Moscati. Il prossimo mese di ottobre all'Art and Culture Film Festival a Gerusalemme e Tel Aviv in Israele saranno presenti due film-documentario del regista Italo Moscati: Luciano Pavarotti, l'ultimo tenore e Maria Callas: non solo voce.

SETTEMBRE 2009
Invito alla lettura delle opere di Pier Paolo Pasolini: I pianti (1946). Sono qui presentate alcune delle poesie dedicate da Pier Paolo Pasolini poco più che ventenne alla nonna morta. È un omaggio non solo alla profonda sensibilità del giovanissimo poeta (che canta il suo affetto per la sua “nonnuccia”), ma anche alla madre di Pasolini, Susanna, cui è toccato in sorte di soffrire per la morte violenta di entrambi i figli, e di finire i propri giorni in crudele solitudine (vedi, a questo proposito, anche l’inedito di Laura Betti).

Pagine inedite, di Laura Betti. In questi brani, Laura Betti parla soprattutto di Susanna Pasolini Colussi, che chiama poeticamente “la mia ultima figlia”. La madre di Pasolini morì nel 1981, dopo un internamento in una casa di cura di Udine, e ora riposa a Casarsa accanto ai figli e al marito. Il racconto della Betti qui riportato inizia appunto da una sua visita a Susanna alla casa di cura "La Quiete" di Udine il 7 gennaio 1976. Queste e altre pagine inedite sono state ritrovate in una cartella dell’archivio di Laura Betti, accanto a brani dattiloscritti del romanzo Teta veleta. Si può quindi ipotizzare che si tratti di passaggi successivamente eliminati dalla stesura definitiva dell’opera.

Il Bando di concorso del Premio Pasolini 2009 per una tesi di laurea.

Quel Pasolini da dimenticare, di Pierluigi Battista (“Corriere della Sera”, 27 luglio 2009) e le risposte di Francesco “Baro” Barilli e di Vittorio Sgarbi. Con una mia nota indirizzata a Battista e a Sgarbi.

Pasolini, Ajello e "la cameriera", di Dino Messina, un articolo storico del "Corriere della Sera" 1 novembre 1992. Riepilogo di una polemica su Petrolio, romanzo inedito e incompiuto di Pasolini di prossima pubblicazione per Einaudi, di cui l' "Espresso" ha anticipato alcune pagine. L'intervento di Nello Ajello su "Repubblica" e le risposta di Giulio Einaudi sulla "Stampa" e di Federico de Melis sul "Manifesto".

Il caso Pasolini. "Non sei tu la morte... Ordine di Stato", Testo teatrale in nuce di Giuseppe Lorin, 13 giugno 2009.

Intervista a Giuseppe Pelosi all‘Idroscalo di Ostia, 12 settembre 2008. Da Profondo nero, Chiarelettere 2008.

Un delitto politico, di Giorgio Galli. Prefazione a Dossier delitto Pasolini, Kaos Edizioni, Milano 2008. Pier Paolo Pasolini venne ucciso all’Idroscalo di Ostia nella notte fra l’1 e il 2 novembre del 1975, l’anno del “terremoto elettorale” alle amministrative di giugno (con la forte avanzata delle sinistre), a metà del decennio della “strategia della tensione” e della lotta armata… 

Il colonnello Garofano dei Ris: «Va riaperto il caso Pasolini», "QuotidianoNet", 12 luglio 2009. Il caso di Pier Paolo Pasolini, trovato martoriato all'idroscalo di Ostia il 2 novembre del 1975, va riaperto. Ne è convinto il colonnello del Ris di Parma Luciano Garofano secondo il quale le nuove tecnologie a disposizione possono consentire "di acquisire le informazioni necessarie a ricostruire finalmente la dinamica del delitto", facendo sì che il caso non possa considerarsi chiuso. Le sue convinzioni, il capo del Ris di Parma, le mette nero su bianco nell'ultimo volume, edito da Rizzoli, Delitti e misteri del passato, scritto insieme a Giorgio Gruppioni e Silvano Vinceti.

Remake di un viaggio pasoliniano - Tutti i nomi dell'estate, un libro di Marco Ciriello, Feltrinelli Editore.

Caro Roberto Saviano, grazie dell’urlo, di Tania Passa.

L'estate di Irene Pivetti? Tacchi altissimi e occhiali stravaganti. Intervista di Iskra Naydenova Cannizzaro.

Pasolini leghista? Pura strumentalizzazione, di Anna Castellari.

«Pier Paolo Pasolini - Qui je suis» al Centre Dürrenmatt Neuchâtel - 14 giugno - 6 settembre 2009.

«Pier Paolo Pasolini. Wer ich bin - Qui je suis» - du 14 juin au 6 septembre 2009, Neuchâtel.

LUGLIO-AGOSTO 2009
«La luna… chissà se ci sarà il petrolio anche lì», di Angela Molteni, luglio 2009 - Una serie di riflessioni sui contenuti di Petrolio, l’ultimo libro che Pier Paolo Pasolini stava scrivendo quando venne orrendamente assassinato. Il percorso che ho effettuato si collega anche a ciò che ha scritto nella sua ponderosa relazione di inchiesta il magistrato Vincenzo Calia, fornendo - oltre a una minuziosa analisi del “caso Mattei” e della scia di eventi sanguinosi che seguirono l’abbattimento dell’aereo su cui viaggiava - un ampio riferimento alle pagine pasoliniane di Petrolio, oltre a un quadro della stagione politica in cui fu perpetrato 
l’omicidio di Pasolini, in cui l’Italia era scossa dalla strategia della tensione e da tentativi di colpi di Stato.
AVVISO Il testo del brano sopra descritto mi è stato richiesto da Eugenio Maria Falcone Editore per una pubblicazione cartacea. Conseguentemente, le pagine on line in pasolini.net e in pierpaolopasolini.eu non sono più disponibili, ad esclusione di alcune che restano collegate, indicate in rosso nel sommario. 3 agosto 2009.

Uccellacci e uccellini: un filmato contenente una sequenza del film di Pier Paolo Pasolini (1965).

C'era una volta Volterra. C'era una volta un'isola. C'era una volta una città che non la voleva conoscere. C'era una volta un uomo che voleva scoprire territori umani ancora sconosciuti. C'era una volta Armando Punzo e il primo progetto di Laboratorio Teatrale nel Carcere di Volterra. Sono passati più di vent'anni da allora. Vent'anni nei quali la Compagnia della Fortezza ha presentato ogni anno un nuovo spettacolo, di Erica Bernardi.

Pasolini shock. Ragazze emancipate? Roba da puttanelle della borghesia, di Renzo Paris, “Il Riformista”, 14 agosto 2009. Inedito. Da alcuni versi espunti dalla versione definitiva di Affabulazione, un dramma sul rapporto padre-figlio, la giovinezza maschile e la sua potenza sessuale, spunta la polemica dello scrittore-poeta-regista sulla falsa libertà delle «indecenti» donne negli anni Sessanta. La «disperata sincerità» dell'intellettuale contro l'omologazione dei desideri, l'ideologia trasgressiva dettata dal nuovo capitalismo.

Pasolini: quei suggerimenti dati alla Chiesa per non ridursi a “folklore”, di Giovanni Maddalena, “Il Sussidiario”, 28 luglio 2009. Seconda puntata di Giovanni Maddalena dedicata agli Scritti corsari di Pasolini. Dopo aver detto che il Potere (con la maiuscola) è diventato unico, omologante, padrone dei desideri di tutti mostrando così la faccia vera nascosta sotto i molti tradimenti umani (di destra e di sinistra), Pasolini si rivolge alla Chiesa.

Laura Betti cinque anni dopo - “Pagine corsare” ricorda l’attrice scomparsa e il suo straordinario impegno a salvaguardia della memoria di Pier Paolo Pasolini.

Non abbiate paura della verità - L'avvocato Guido Calvi interroga Sergio Citti, "Diario", 28 ottobre 2005.

Pasolini? Non l'ho mai conosciuto, di Indro Montanelli, Archivio storico del "Corriere della Sera" 25 ottobre 1995.

Pasolini, la prima volta - Lucilla Morlacchi: "Ho scoperto un classico", di Matteo Speroni, Archivio storico del "Corriere della Sera", 7 ottobre 1995.

"Il vantone" di Pier Paolo Pasolini al Teatro Romano di Falerone (Fermo).

Unicità e attualità di Pasolini, di N. Z., "La Rete On Line" 

Pasolini: il Potere unico e le felicità corsare, di Giovanni Maddalena.

Pasolini. Ultima scena, di Gianni D'Elia - Dialogo tra un’OMBRA e un SICARIO dal libro Il petrolio delle stragi di Gianni D’Elia, Effigie 2006.

Il 1993 secondo Pasolini da "Il Sabato" n. 14, 3 aprile 1993 - Augusto Del Noce, negli ultimi anni della sua vita, amava ripetere: «Pasolini aveva ragione». Pensava alle sue analisi sulla «sconfitta dei politici» ad opera di un nuovo potere totalitario. È stata quindi una coincidenza sorprendente ma emblematica leggere sui giornali un giudizio simile di Giulio Andreotti su Pasolini, reso noto proprio nelle stesse ore in cui il senatore dc veniva raggiunto da un avviso di garanzia «per attività mafiosa».

Non c'è pace per Pasolini a Casarsa – Nuova inaugurazioni (2008) per un Centro Studi che non decolla; luoghi di pasoliniana memoria che scompaiono, altri che vengono dimenticati; un teatro con una storia infinita; una segnaletica turistico-culturale carente; in cimitero l’ultimo atto, separati per sempre, di Paolo Garofalo.

La tromba a cilindri. La musica, io e Pasolini - con Cd audio - di Guido Mazzon con Guido Bosticco. Il libro di Guido Mazzon, cugino di Pier Paolo Pasolini: un racconto che incrocia la storia famigliare e i ricordi giovanili, alla riflessione sulla musica e in particolare sul jazz.

Scrivo a te come guardandomi allo specchio. Lettere a Pasolini (1954-1975), di Paolo Volponi - Un documento di grande importanza, attraverso cui è possibile ricostruire lo sviluppo dell'opera poetica di Volponi nel cruciale passaggio da una fase in cui sono ancora predominanti le suggestioni post-ermetiche a un'altra in cui si fa sentire l'influenza di Pasolini e, più in generale, del neo-sperimentalismo di "Officina".

Da Totò a "Ultimo Tango a Parigi". La banca dati sul cinema censurato - Il sito Italiataglia.it, realizzato dalla Cineteca di Bologna, a regime conterrà la documentazione sulle "revisioni" di tutte le pellicole uscite tra il 1913 e il 2000. Centotrentamila fascicoli online, e nel futuro saranno visibili anche le scene tagliate. I temi più scottanti: politica, famiglia, sesso.

Poesia e dialetto. Il friulano di Pier Paolo Pasolini - Riflessione di un blogger sulle poesia in friulano di Pasolini.

Mostra fotografica "Bruno Bruni. Tra Pasolini e La Gondola" a Casarsa della Delizia il 12 luglio presso il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia

Pasolini in Sardegna - Una grande festa in luoghi magnifici: Tavolara, La Maddalena, Alghero-Asinara e Carloforte… Domenica 2 agosto Valerio Mastandrea (voce recitante), Danilo Rea (piano), Roberto Gatto (batteria) in Accattone - Omaggio a Pier Paolo Pasolini. A seguire, proiezione del film Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini.

"Convergenze urbane" nella periferia Est di Roma dal 13 al 25 luglio 2009 - Spettacoli di piccole realtà dal 13 al 25 luglio 2009. Il 21 luglio alle 21.30, Un pesciolino di Pier Paolo Pasolini, Regia di Nuccio Siano.

"Written in Italy", Mostra di letteratura italiana tradotta all'estero a Santa Maria di Leuca (Lecce) dal 20 al 30 luglio 2009 - Tra le opere in mostra, Una vita violenta di Pier Paolo Pasolini (prima edizione francese Buchet Chastel del 1961), con un piccolo autografo dell'autore in terza pagina.

Amedeo Lanci. Il Canto del Sangue - a Firenze il 7 luglio 2009 nello Spazio teatrale Chille de la Balanza. L’artista ha presentato un’opera realizzata dipingendo una grande tela con un trattore. Anche il pubblico sarà inconsapevolmente coinvolto, lasciando tracce sul dipinto. L’opera dedicata a Pier Paolo Pasolini sarà rielaborata per essere rappresentata il prossimo 5 novembre 2009 al Teatro Pasolini di Casarsa.

Ravenna: il pianista Stefano Battaglia alla Sala Corelli - Con Re: Pasolini, facendo proprio l'approccio multidisciplinare pasoliniano, Stefano Battaglia ci racconta l'opera del grande intellettuale filtrandola attraverso la sensibilità che è quella dell'estimatore appassionato, prima che del pianista.

Terre di roccia e di pittura, la Cappadocia e il Lazio rupestre - Facoltà di Beni culturali dell'Università della Tuscia - Nella mostra è stato proposto, soprattutto attraverso immagini fotografiche, il lavoro svolto dal gruppo di ricerca dell’Ateneo viterbese, diretto dalla professoressa Maria Andaloro preside della Facoltà di beni Culturali, che da quattro anni ha in corso un progetto di documentazione e valorizzazione su un ampio nucleo di chiese rupestri della Cappadocia, la regione della Turchia frequentata da molti turisti di tutto il Mondo, che è stata la location di Medea di Pier Paolo Pasolini.

GIUGNO 2009
À nous la liberté (quando c'era Pasolini), di Valentino Saccà.

Pasolini all'Inferno, di Andrea Cortellessa, "Nazione Indiana".

Il Pigneto e il Neorealismo - Film girati a Roma-Pigneto.

E voi ballate..., di Wanda Montanelli.

Fabrizio Gifuni e i "Ragazzi di vita". Reading alla Casa delle Culture di Roma.

Il Teatro Festival mette radici a Napoli, di Angelo Carotenuto.

"Porcile" a Grottammare, di Francesca Poli.

Si scrive spesso per dire poco. Ma le parole hanno un senso. Specie in "Italiopoli", di Elisabetta Reguitti.

Pasolini, morte italiana, Intervista di Eugenio Alfano a Gianni D'Elia (2007).

Neri & Oro Nero, di Davide Nota.

Una sinistra di poesia e realtà, Roma - Incontro con Nichi Vendola, di Davide Nota..

Idroscalo 93. Morte di Pier Paolo Pasolini, un libro di Mario Gelardi, ripreso dall'omonima opera teatrale.

Presentazione del libro e Dvd Fuoco!, "Il cinema di Gian Vittorio Baldi". A cura di Roberto Chiesi. Lunedì 29 giugno, ore 16,20 al Cinema Lumière, Sala Martin Scorsese, via Azzo Gardino 65/a, Bologna - Edizioni Cineteca di Bologna.

Pasolini e le sue Alfa Romeo, di Rocco Carfagna. Un interessante studio sul “gradimento automobilistico" di Pier Paolo Pasolini. Pubblicato su"La Manovella".

Hrdinství po italsku: Roberto Saviano a jeho Gomora, Tomáš Matras.

L'eroismo all'italiana: Roberto Saviano e Il suo Gomorra, di Tomáš Matras.

Trasumanar e organizzar, di Pier Paolo Pasolini - Versi rifiutati.

Pasolini, un genio che reinventò il cinema, "la Repubblica", 5 novembre 1995.

Pasolini e i Sud - Ipotesi di ricerca per una conversazione letteraria presso lo spazio culturale “Librido”, Napoli: 20 giugno 2008, di Gianmarco Pisa.

La musica non ha parole, di Sandro Cappelletto - "Tuttolibri", 21 febbraio 2009.

Pasolini, un film per la verità - Anna Maria Mori intervista Marco Tullio Giordana, "la Repubblica", 20 febbraio 1993 e 21 ottobre 1994.

1979: intervista di Graziano Origa a Laura Betti.

Libri: L'unità impossibile. Dinamiche testuali nella narrativa di Pier Paolo Pasolini, di Giorgio Nisini.

"Studi pasoliniani" e il suo Direttore, Guido Santato, a New York - maggio 2009.

Giorgio Agamben tra Macerata e Ancona - Una nota di Giancarlo Macaluso da "l'Occidentale" sul filosofo che è stato anche indimenticabile interprete del Vangelo secondo Matteo.

Il Petrolio al veleno di Pasolini. Il caso Mattei, i sospetti su Cefis e la morte violenta del poeta, di Paolo Di Stefano, "Corriere della Sera".

Doppio Stato, storia e memoria, di Marco Clementi.

Ai Nastri d'Argento, sezione documentari, due film della Cineteca di Bologna.

Polemiche al Comune di Cremona per l'affissione di una targa su una casa abitata da Pasolini.

Il Nuovo Cinema Pigneto. Il quartiere simbolo del neorealismo tra set storici e produzioni indipendenti, di Fabiana Proietti.

Yemen: Sana'a, di Carla Reschia - Galleria di 11 foto di Sana'a, Yemen, da La Stampa, gennaio 2009.

Profilo astrologico di Pier Paolo Pasolini, di Ciro Discepolo.

Mostre cult "fuori porta" - giugno 2009.

Intervista a Silvio Parrello, di Giuseppe Lorin.

Poesia in forma di prosa, di Gabriella Trovato. Si è da poco conclusa al Teatro Stabile di Catania la rappresentazione di "Porcile", una produzione del Teatro di Roma per la regia di Massimo Castri.

Una vita violenta, vn film di Paolo Heusch e Brunello Rondi dal romanzo omonimo di Pier Paolo Pasolini - Su Rete4 mercoledì 10 giugno ore 2.25.

Festival Internazione del film di Locarno 2009. Ospite Pippo Delbono.

E la Tv creò il mondo. Viaggi al centro della televisione e non solo…, di Italo Moscati - Dieci puntate: nell’ottava Moscati parla della velocità che “mangia” i viaggi e ci scarica da una parte all’altra parte del mondo senza darci modo di conoscerlo in modo adeguato. Ne parlano grandi scrittori e viaggiatori di ieri e di oggi, tra cui Pier Paolo Pasolini.

Pasolini y Lorca, ¿vidas paralelas? Por Jordi Corominas i Julián.

Contributi dei visitatori:

Morte italiana, di Eugenio Alfano.

Le corps e(s)t l'histoire, un video di Alessandro Grego dedicato a Pier Paolo Pasolini - Serge Conte, clarinets e live electronics.

Lezioni di scultura, di Luis Leonel López, 16 giugno 2009.

Una poesia-riflessione, di Federico Papa.

Alla mia nazione, musica di Carlo Alberto Ferrara su testo di Pier Paolo Pasolini [con il testo originale di Pasolini da La religione del mio tempo.

Ai sassi di Matera, dedicata a Pier Paolo Pasolini da Davide Riccio.

Noi maschi, versi in onore di Pier Paolo Pasolini di Rosario Forino.

Passione di Pasolini, di Gabriella Sica.

Poesie, di Silvio Parrello.

MAGGIO 2009
In “Sala d’ascolto”, Pier Paolo Pasolini, un filmato in tre parti. di "dovic 1986" - Su You Tube dal 6 maggio 2009.

Giovedì 21 maggio 2009, ore 21.00 al Teatro La Venere di Savignano sul Panaro (Modena) vi sarà la presentazione - in edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna - del libro e Dvd Fuoco! di Gian Vittorio Baldi.

Lingua italiana: sondaggio della Dante Alighieri, i versi dei poeti per l'Italia di oggi. Al primo posto i versi 76-78 del VI Canto del Purgatorio di Dante, che descrivono la situazione italiana in modo acuto e inappellabile. Al secondo quelli di All'Italia di Giacomo Leopardi e al terzo Il canto popolare di Pier Paolo Pasolini.

Cultura Italiana nel Mondo: Pasolini oltre frontiera con "La rabbia" grazie a un libro e a un Dvd, Italian Network.

Strega, il premio che fa scappare gli scrittori, di Paolo Bianchi.

David Ballerini in un libro on line racconta Edipo Re e Medea di Pier Paolo Pasolini: Mito, Visione e Storia di due Sfortune, di Simone Pinchiorri.

Il prodotto di Cefis e Gelli - Alla luce di ciò che hanno scritto Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza nel libro Profondo nero, la criminologa Simona Ruffini e l’avvocato Stefano Maccioni hanno presentato al Procuratore della Repubblica di Roma, Giovanni Ferrara, una istanza per chiedere  la  riapertura  delle indagini  sulla morte  di  Pier Paolo Pasolini. Le conclusioni del libro hanno ipotizzato una connessione tra l’omicidio Pasolini e quelli di Mauro De Mauro ed Enrico Mattei.

Da L'antiburattinaio. Pasolini e le ragioni del dissenso presentato qualche tempo fa, pubblico ora un breve estratto del primo capitolo, preceduto da uno stralcio della lettera che l'autrice, Maria Laura Gargiulo, ha ricevuto dal Prof. Giorgio Barberi Squarotti, che ha recentemente letto il libro.

"Non svendo Pasolini", di Laura Betti. Così dichiarava a "La Stampa" il 15 luglio 1993 Laura Betti sulla mostra programmata a Milano.

Il professor Pasolini. Gli scolari-contadini del 1945 ricordano le lezioni dell'"Academiuta". Giorgio Calcagno su "La Stampa"del 24 maggio 1994.

Pasolini, la poesia è una colpa, di Maurizio Cucchi. "La Stampa", 5 gennaio 2001.

Scrittori italiani a Praga, di Giulio Passerini.

Renzo Sansone e la sua verità. La morte di Pier Paolo Pasolini: una riapertura delle indagini dopo trentaquattro anni dal suo barbaro assassinio, di Claudio Marincola.

Un documentario di Roberta Torre (Intervista a Pino Pelosi) e un filmato sul libro Profondo nero, di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza.

"Siamo tutti in pericolo". Nell’ambito della Settimana del diplomato in lingue moderne, si è tenuta presso la Scuola di Lingue dell’Università Centrale di Caracas la ‘ponenciacción’ dedicata a Pier Paolo Pasolini, di Barbara Meo Evoli, "La Voce d´Italia".

Lettere a Pasolini di Amelia Rosselli, di Laura Barile (L'Indice).

Giornalismo d'inchiesta: intervista ad Andrea Purgatori, di Francesco Pitta.

La morte di Fabio Mauri lascia orfana l'arte italiana, di Lucrezia Cippitelli.

Pasolini previde un'Italia consumistica ed edonistica... Freaks da circo. Fenomeni da baraccone, di HS.

Il Museo Strauhof di Zurigo dedica a Pier Paolo Pasolini una mostra a tutto campo che non ha precedenti in Svizzera: "Pier Paolo Pasolini - Who is me" mette in luce l'enorme talento di uno degli artisti e intellettuali più straordinari e controcorrente del ventesimo secolo. Dal 18 marzo al 1° giugno 2009.

Venezia-Cannes. I quarant'anni di "Medea" di Pasolini.

Contributi dei visitatori: Nostalgia di Pasolini, di Francesca Cenerelli.

Nell’ambito di “Salò e altri inferni. Da Jancsó a Fassbinder: matrici e filiazioni del capolavoro ‘maledetto’ di Pasolini”, giovedì 28 maggio 2009, ore 20.00 sarà proiettato al Cinema Lumière - Sala Mastroianni il film Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) di Pier Paolo Pasolini. Introduzione di Roberto Chiesi. È una iniziativa dal Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini di Bologna.

APRILE 2009
Le ultime notizie dal Centro Studi – Archivio Pasolini – Associazione “Fondo Pier Paolo Pasolini” della Cineteca di Bologna: Pasolini in Albania e Pier Paolo Pasolini, con le armi del teatro e del cinema.

Pasolini, la verità nascosta. Massimo Ranieri interpreterà un film sull'ultimo anno di vita di Pier Paolo Pasolini - Chia, piccola frazione di Soriano nel Cimino, e altre località del Viterbese faranno da set al film Pasolini, la verità nascosta, interpretato da Massimo Ranieri nel ruolo dello scrittore-regista, che proprio a Chia aveva acquistato una torre medievale per trasformarla nel suo buen retiro. Il film, diretto da Federico Bruno e sceneggiato da Massimiliano Moccia, ricostruisce l'ultimo anno di vita di Pier Paolo Pasolini, durante il quale era impegnato nella stesura del libro Petrolio, rimasto incompiuto.

Io so i nomi dei responsabili..., di Susanna Cotugno - «Io so i nomi dei responsabili delle stragi italiane», così scriveva Pier Paolo Pasolini il 14 novembre 1974 sul Corriere della Sera, in un articolo che sarebbe stato poi ricordato come “Il romanzo delle stragi”. Un anno dopo, il 1 novembre 1975, rilascia un'intervista a Furio Colombo per "La Stampa", che per espressa volontà di Pasolini stesso, viene pubblicata con il titolo: "Siamo tutti in pericolo". Il giorno dopo, il 2 novembre 1975, giorno dei morti, il corpo dello scrittore viene trovato privo di vita all'Idroscalo di Ostia…

Pier Paolo Pasolini raccontato da Enzo Siciliano - Due filmati, due articoli e una nota biografica per ricordare Siciliano, scomparso il 9 giugno 2006.

Roma, a fuoco il bar Necci. Pasolini lo filmò in Accattone - Dato alle fiamme la notte tra il 30 e il 31 marzo scorso, è stato restaurato a tempo di record: il 14 aprile2009 l'inaugurazione - Con le foto del bar Necci incendiato.

Il filo nero delle stragi, di Roberta Vignoli - Intervista a Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza, autori di Profondo Nero. Mattei, De Mauro, Pasolini. Un'unica pista all'origine delle stragi di stato (Chiarelettere). Da Micromega, marzo 2009.

Mattei, Pasolini e De Mauro: una scia di sangue e petrolio - Intervista di Antonella Loi a Giuseppe Lo Bianco, autore con Sandra Rizza di Profondo nero - Mattei, De Mauro, Pasolini. Un'unica pista all'origine delle stragi di Stato.

Pasolini, l'ultima verità di Pino Pelosi - A massacrare il poeta furono cinque persone. Giuseppe Pelosi, condannato per l'omicidio di Pierpaolo Pasolini fa un ulteriore passo avanti verso la verità sull'uccisione del poeta. La notte tra il 1 e il 2 novembre del 1975 erano in cinque a massacrare di botte il saggista che aveva denunciato i retroscena del potere e che stava lavorando al romanzo Petrolio dedicato a Eugenio Cefis, indicato come il vero fondatore della P2 e il "grande manovratore" del potere più oscuro. 

Cinema, teatro, spettacoli, libri, CD e mostre In Italia e all’estero - Dalla Lombardia alla Sicilia, passando dall’Emilia-Romagna al Piemonte, dal Lazio alla Campania e a molte altre Regioni italiane, una panoramica su un gran numero di iniziative teatrali, artistiche ed editoriali che rendono sempre più alto e vivo il messaggio di Pier Paolo Pasolini. Il teatro italiano ispirato al Nostro conquista anche la vicina Svizzera; a Zurigo, tra l’altro, si svolgerà fino al prossimo giugno una delle più importanti iniziative dedicate a Pasolini, la mostra: "Pier Paolo Pasolini - Chi sono" di cui si dà notizia dettagliata anche in altra pagina.

Appunti per un'Orestiade africana [1970] di Pier Paolo Pasolini in Italia e in Francia. Una nota informativa del Centro Studi-Archivio Pasolini di Bologna.

Morte di Pasolini. Una riapertura delle indagini dopo trentaquattro anni dal suo barbaro assassinio:
.....A Casarsa il 25 aprile, di Gianni Biondillo, Nazione Indiana
.....Morte di Pasolini, nuova indagine della procura, "la Repubblica", 2 aprile 2009
.....Caso Pasolini. «Io, carabiniere infiltrato nella mala, scoprii gli assassini in 4 mesi», di
..........Claudio Marincola, "Il Messaggero", 5 aprile 2009
.....Cefis, Pasolini e l'Italia dei misteri. Torna il libro scomparso di Steimetz, Luigi
..........Mascheroni, "Il Giornale", 7 aprile 2009
.....L'omicidio Pasolini - Testimonianze tratte dal libro Profondo Nero di Giuseppe
..........Lo Bianco e Sandra Rizza
.....Pasolini, via alla quarta inchiesta, Maurizio Gallo, "Il Tempo", 2 aprile 2009
.....Nuove indagini sul delitto Pasolini - "Dopo oltre 30 anni restano dubbi", "Quotidiano Net",
..........1 aprile 2009

MARZO 2009
Appunti per un'Orestiade africana di Pier Paolo Pasolini. Con questo film – già restaurato nel 2005 e presentato in quell’anno al Festival di Cannes – la Cineteca di Bologna inaugura (2009) la nuova collana editoriale Il cinema ritrovato. Dvd e libro, che propone film inediti o rari, sottratti all’oblio culturale o restituiti a nuova vita da recenti restauri. A un Dvd realizzato con la più attenta cura filologica, e arricchito da materiali e testimonianze originali in forma di extra, si affianca un booklet che offre l'introduzione generale di uno storico, testi d’autore e documenti d’epoca. A proposito del documentario pasoliniano ha scritto Alberto Moravia: "[…] è uno dei più belli di Pasolini. Mai convenzionale, mai pittoresco, il documentario ci mostra un'Africa autentica, per niente esotica e perciò tanto più misteriosa del mistero proprio dell'esistenza, coi suoi vasti paesaggi da preistoria, i suoi miseri villaggi abitati da un'umanità contadina e primitiva, le sue due o tre città modernissime già industriali e proletarie. Pasolini 'sente' l'Africa nera con la stessa simpatia poetica e originale con la quale a suo tempo ha sentito le borgate e il sottoproletariato romano". In queste pagine, propongo ai visitatori di “Pagine corsare” un omaggio particolare a Pasolini attraverso l'approfondimento qui dedicate ad Appunti per un'Orestiade africana, nonché alla rappresentazione del 2008 al Teatro Greco di Siracusa della Orestiade di Eschilo nella traduzione del 1960 di Pier Paolo Pasolini.

Sergio Iagulli della Casa della Poesia di Baronissi informa che nel mese di maggio sarà in tour in Italia il grande poeta americano Jack Hirschman, una delle voci più alte della poesia e della controcultura americana (tra l'altro, traduttore di Pasolini). È possibile mettersi in contatto con Sergio Iagulli di "Casa della Poesia", per organizzare un evento con il poeta (pubblico, nelle scuole, in libreria, ecc.) o avere, quando sarà disponibile, un calendario degli incontri con il poeta.

"Ritratto di Pasolini" del pittore Cesare Giardini, è in mostra collettiva a Milano fino al 17 aprile 2009.

L’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze di Natale. Un film di Gian Vittorio Baldi presentato a Bologna a cura dell'Associazione Fondo Pier Paolo Pasolini - mercoledì 25 marzo 2009, Sala Officinema-Mastroianni, ore 20.

Il vantone, di Pier Paolo Pasolini da Plauto - a Milano, Teatro Leonardo, dal 3 al 15 marzo 2009. La versione di Pasolini del celebre Miles Gloriosus è qualcosa di più di una semplice traduzione: è un rifacimento che attualizza l’universo plautino, traslando il contesto più che la parola del grande commediografo; o se si vuole una traduzione “artistica” che reinventa, inserisce personaggi popolari e di quartiere, concretizza un mondo fatto di macchiette creando un gioco teatrale parallelo a quello di Plauto.

Die 120 Tage von Sodom - Sex und Folter in ihrer extremsten Form: Einer der bekanntesten und umstrittendsten Filme Pier Paolo Pasolinis ist zweifelsohne „Salò oder die 120 Tage von Sodom“ (Salò o le 120 giornate di Sodoma). Kaum jemand hat ihn je gesehen, und von jenen, deren Neugier überwiegt, halten nur wenige die 120 Minuten durch. Zu grausam ist die Darstellung von Sex und Gewalt, Quälereien und Abartigkeiten scheinen keine Grenzen zu kennen. Nicht nur als der Film 1975 erstmals erschien, sondern auch bei der Neuauflage im vergangenen Jahr erhitzten sich die Gemüter um Pasolinis letzten Film.

Il tipo di uomo e di donna che conta..., di Elias Zoccoli. L’uomo non è più un essere naturale ma artificiale. Culture, civiltà, tradizioni popolari sono state cancellate per dar posto a nuovi miti consumistici.

Pier Paolo Pasolini: ieri come oggi la "diversità" uccide, di Eleonora Gitto 

La musica non ha parole - Perché è così difficile raccontare l'arte dei suoni: una lacuna che risalta fra gli scrittori italiani del secondo '900, da Pasolini a Moravia a Primo Levi. E non bastano le eccezioni di Siciliano e Arbasino. Un saggio di Sandro Cappelletto.

Roberto Valerio e "Il vantone" di Pasolini - L'attore e regista, una promessa mantenuta del nostro teatro giovane, dirige con mano felice e leggera un’opera corale e interpreta il protagonista, che non è il vantone ma un suo servo, capace di imbrogliarlo grazie alla sua furbizia, che farà fuggire una servetta col proprio amante, sistemerà ogni problema con astuzia e otterrà la libertà per se stesso.

Maria Laura Gargiulo, "L'Antiburattinaio". Pasolini e le ragioni del dissenso, recensione di Giuseppe Lorin.

"Il Vangelo secondo Matteo" e l'idolo della realtà, di Anna Concetta Consarino. L'occhio puro di Pasolini indaga la vita scrutandola con una lente d'ingrandimento posta sulla Verità. La ricerca del vero è per lui religione in un mondo ormai trafitto nel petto, lasciato orfano della sua natura.

Bill Gibron, The Top 10 DVDs of 2008 - At least one of the “D"s in DVD has to stand for “diversity”. As Blu-ray continues to tread water, earning as many converts as distancing disgruntled fans, the digital medium continues to prosper - artistically, at least.

FEBBRAIO 2009
L'Escena Contemporanea di Madrid: da Pasolini al burlesque, di Simone Pacini, KLP Teatro - Nona edizione del Festival Escena Contemporanea di Madrid, rassegna teatrale che si è svolta a febbraio ed è diventata, negli anni, un punto di riferimento per la ricerca e i nuovi linguaggi. Presentato al Festival Affabulazione di Pier Paolo Pasolini.

"La notte delle lucciole", a Modica, marzo 2009. «Pier Paolo Pasolini e Leonardo Sciascia: due eretici di un’Italia che non c’è più». Protagonisti i due autori della drammaturgia de «La notte delle lucciole», ovvero Roberto Andò e Marco Baliani.

Nell’ambito della Rassegna "Il mio cinema", a Carpi, lunedì 30 marzo Giampiero Monetti presenta Il cinema di Pier Paolo Pasolini: La ricotta. La terra vista dalla luna. Che cosa sono le nuvole?

Pensieriparole - Dacia Maraini ha incontrato gli studenti dei Corsi di Laurea del Polo Universitario di Prato. Nel corso 
dell’incontro al Teatro Metastasio, la Maraini ha commentato le riflessioni di Moravia e Pasolini rispettivamente raccolte nei libri Un'idea dell'India e L'odore dell'India. Proiettato anche il documentario di Pier Paolo Pasolini dal titolo Appunti per un film sull'India.

Un punto di vista francese su Pasolini - Tavola rotonda all’Istituto Italiano di Cultura di Toronto con René de Ceccatty e Carlo Coen. Durante la tavola rotonda, in lingua inglese, si è parlato delle influenze dell’opera pasoliniana nella Francia contemporanea così come in Italia e nel resto d'Europa. Nel corso dell’incontro è stato proiettato il cortometraggio La Ricotta, tratto dal film a episodi RoGoPaG.

"La Grecia secondo Pasolini”. Questo il titolo del seminario che si è svolto il 26 febbraio 2009 presso l’istituto De Sanctis di Sant’Angelo dei Lombardi. All’incontro erano presenti il professor Massimo Fusillo, docente dell’Università dell’Aquila, e l’attore Ninetto Davoli, già celebre interprete di molte pellicole di Pier Paolo Pasolini e co-protagonista, al fianco di Totò, del film Uccellacci e uccellini.

Pasolini oltre frontiera con "La rabbia" grazie ad un libro e a un Dvd. "Pasolini ha capito per primo e più a fondo di qualunque altro la mutazione antropologica del popolo italiano all'impatto con una modernità feroce, che l'avrebbe riconsegnato a un fascismo sotto nuove forme" (Curzio Maltese). Accanto a un’introduzione del curatore, Roberto Chiesi del Centro Studi-Archivio Pasolini di Bologna, il libro contiene saggi di Tullio De Mauro e Giuseppe Bertolucci. Il volume inaugura la collana Pier Paolo Pasolini – Un cinema di poesia, edita dalla Cineteca di Bologna, che proporrà libri e Dvd dedicati allo studio e alla diffusione dell’opera pasoliniana. In uscita anche il cofanetto Dvd+libro di Appunti per un’Orestiade africana

Profondo nero - Mattei, De Mauro, Pasolini. Un'unica pista all'origine delle stragi di Stato. Un libro di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza, Editore Chiarelettere - In libreria del 20 febbraio 2009. Gli autori sostengono l’ipotesi di un complotto in relazione agli omicidi di Enrico Mattei, Mauro De Mauro e Pier Paolo Pisolini. Per quanto riguarda l'assassinio Pasolini, in particolare, sarebbe stato sufficiente dar corso alla sentenza di primo grado che condannava Pelosi per omicidio volontario in concorso con ignoti: una notitia criminis che avrebbe dovuto far riaprire subito le indagini, si era nella primavera del 1976, pochi mesi dopo i fatti. Ma la procura generale di Roma impugna la sentenza prima ancora che la stessa venga depositata. Non si volle cercare una verità che faceva paura a molti.

Pasolini corsaro e diverso -. In un convegno a Casarsa, "Pasolini in lingua tedesca", le ragioni del suo successo in Germania - dicembre 2008.

Contributi dei visitatori: Sono un artista che vive al nord-est (cantando Pasolini), di Salvatore Azzaro.

Contributi dei visitatori: Quando i morti sono vivi..., una poesia di Laura Alberico.

A Milano, Roma, Reggio Emilia e Bologna, Giuseppe Bertolucci e Roberto Chiesi presentano il libro “Pier Paolo Pasolini, La rabbia” (volume fotografico e Dvd), Edizioni della Cineteca di Bologna.

Venerdì 20 febbraio 2009 presso MOCOBO, Centro per le arti e le culture di Roma: “Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini tra evocazione e memoria visiva”. Dialogo tra Giovanna Gammarota e Maurizio G. De Bonis.

Notizie: cinema, teatro e mostre. Quindici iniziative (mostre, spettacoli teatrali, rassegne cinematografiche, inaugurazioni, reading) che si sono tenute in Italia e all’estero - - tra gennaio e febbraio 2009.

Pier Paolo Pasolini nei blog:
.....Rosa Maria Di Natale, Il Web ama Pasolini.
.....Roberto Di Molfetta, Lettera a Pier Paolo Pasolini.
.....Giulio Delle Serre, Pasolini e il coraggio della verità.
.....Gianluigi Cavino, Pasolini, un profeta laico.

Libri: pubblicazioni recenti:
.....Maria Laura Gargiulo, L'Antiburattinaio. Pasolini ..., EdiLet, 2008.
.....Paolo Poli, Siamo tutte delle gran bugiarde, Perrone editore, 2009.
.....Stefania Parigi, Accattone, Lindau, 2008.

Nell'ambito del ciclo curato dall'Associazione “Fondo Pier Paolo Pasolini” della Cineteca di Bologna e dedicato alle matrici e alle filiazioni di Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975), la sera di lunedì 16 febbraio sarà presentato a Bologna il film Fascista (1974) di Nico Naldini. Oltre a introdurre il film, Naldini presenterà il suo ultimo libro, edito da Guanda, Breve vita di Pasolini. Il sito del Centro Studi Pasolini dà notizie sulla iniziativa e fornisce anche una nota e la copertina del nuovo libro di Nico Naldini.

GENNAIO 2009
Pasolini a Varsavia - Sono state realizzata a Varsavia, con la collaborazione del Centro Studi-Archivio Pasolini di Bologna, alcune iniziative: una rassegna di film di Pier Paolo Pasolini, dal 15 al 21 gennaio; tre conferenze su Pasolini e le sue attività artistiche, dal 23 al 25 gennaio. Il sito del Centro Studi Pasolini ne dà ampie notizie e fornisce anche un'ampia galleria di immagini.

Restoring Pasolini - Thirty years later, new questions arise about who murdered the Italian cultural giant, by Doug Ireland - Published on August 04, 2005.

I luoghi di Pasolini. Lo Yemen - Nell’ottobre del 1970 Pier Paolo Pasolini girò a Sana’a, capitale dello Yemen del Nord, alcune scene del film Il Decameron (nella città vi fu anche parte della lavorazione del Fiore delle Mille e una notte, girato tra il '73 e il '74). Il 18 ottobre 1970, terminate le riprese, Pasolini utilizzò la pellicola avanzata per girare 13 minuti di documentario, che intitolò Le mura di Sana’a. In quest'ultimo film, Pasolini rivolge un appello all'Unesco perché protegga la bellezza di quella città - Con un album fotografico e due filmati.

I luoghi di Pasolini. Il rifugio di Pasolini in un articolo (Kataweb, Guide e Atlanti, Viaggi nella narrativa) che descrive Torre di Chia dove Pasolini, nella pace della campagna viterbese, si rifugiava negli ultimi anni della sua vita per scrivere e riflettere.

Sala d’ascolto: Pier Paolo Pasolini. Una storia sbagliata, di Fabrizio De Andrè e Massimo Bubola.

Sala d’ascolto: Casal De' Pazzi, di Renato Zero.

Pier Paolo Pasolini: ieri come oggi la "diversità" uccide, di Eleonora Gitto - Una riflessione sull’omosessualità di Pasolini e più in generale sulla “diversità” e su come ancora è considerata attualmente nella nostra società.

Libri: Corpus Pasolini, di Alessandro Canadè - L'eterogeneità del corpus delle opere di Pierpaolo Pasolini e la sua immagine 'mitologica' sono tra i temi affrontati nel libro Corpus Pasolini, a cura di Alessandro Canadè edito dalla Luigi Pellegrini. Nel libro, che è stato pubblicato alla vigilia del trentatreesimo anniversario della morte di Pasolini, viene affrontata la contemporaneità di uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del Ventesimo secolo.

FestivArt "Fata Morgana"  ad Arcavacata di Rende (Cosenza) – Si è discusso sul libro Corpus Pasolini di Alessandro Canadè, che raccoglie alcuni degli interventi presentati durante un ciclo di seminari promosso nel 2006 dal Dams dell’Università della Calabria. Vi è stata poi la proiezione de La sequenza del fiore di carta di Pier Paolo Pasolini alla presenza dell’interprete del film, Ninetto Davoli.

Pedro Lemebel, lo scrittore barocco che fa incontrare Pasolini e Almódovar, al Festival della Letteratura di Mantova.

Letteratura in movimento: giovani intellettuali a confronto... - Biblioteca Municipale “Benedetto Croce”, Napoli, 21 gennaio 2009, Report di Gianmarco Pisa - Una discussione generale partita dal volume di G.Distefano, C.Gemei, G.Pisa Cercando Pasolini… Trent’anni dopo (La Città del Sole, Napoli 2006).

Attualità degli "Scritti corsari" di Pier Paolo Pasolini, di Davide - Negli “Scritti Corsari”, sostiene Davide, troviamo la denuncia della progressiva tendenza degli estremismi di sinistra e di destra ad assomigliarsi, la trasformazione aggressiva di hippie e capelloni, la nuova delinquenza estremamente cruenta, il ruolo dei mass media e della pubblicità, il nuovo conformismo, la deculturazione e l’incultura diffuse fra i ceti medi, il carattere “totalitario” della società edonista dei consumi, ecc…

Ottanta lettere inedite di Paolo Volponi a Pier Paolo Pasolini. "Scrivo a te come guardandomi allo specchio", un libro a cura di Daniele Fioretti (ed. Polistampa). Vent'anni di dialogo sul Paese che cambia.

La recessione di Pier Paolo Pasolini - Con la poesia pasoliniana in friulano e italiano, il testo musicato da Mino De Martino e un filmato in cui il testo pasoliniano è interpretato da Alice.

"Salò e altri inferni" è una iniziativa del Centro Studi-Archivio Pasolini di Bologna. Il sottotitolo - "Da Jancsó a Fassbinder: matrici e filiazioni del capolavoro ‘maledetto’ di Pasolini" - si riferisce a una serie di proiezioni cinematografiche attraverso le quali sarà possibile confrontare Salò o le 120 giornate di Sodoma ad alcuni film che lo stesso Pasolini menzionò per ideale analogia. Il "primo confronto" - il 12 gennaio prossimo, a Bologna - sarà con il film La caduta degli dei, di Luchino Visconti (1969). Nel sito del Centro Studi bolognese tutte le informazioni, insieme a una "lettera aperta" di Pasolini a Luchino Visconti.

Lo strano caso di Pier Paolo Pasolini e dell'ing. Carlo Valletti. Un interessante saggio critico su "Petrolio" di Fabio Franceschelli.

Giuseppe Bertolucci ha presentato il suo recente lavoro realizzato sulla "Rabbia di Pasolini". Dopo la visione al Festival di Venezia e l'uscita nelle sale italiane, per la prima volta il film è stato proiettato a Parma..

... la vitalità dell'Italia? E' finita nel '68, di Roberto Cotroneo. Nell'articolo viene presentato un film realizzato da Gianni Borgna sulla vita culturale a Roma tra il 1943 e il 1968: nel suo lavoro, Borgna cita anche "Il Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini. 

Le relazioni affascinanti tra l'arte e la religione, di Vito Calabretta. Si tratta di una recensione su un libro, La vera immagine di Cristo (Bollati Boringhieri), di Hans Belting. Di Pasolini Belting evoca il fatto che sia stato un discepolo di Roberto Longhi, il grande storico dell'arte italiano e che nel "Vangelo secondo Matteo" Pasolini abbia riprodotto la visione della pittura trasmessagli dal suo maestro. 

Un approfondimento su Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini è quello effettuato nel Liceo Scientifico Statale Talete di Roma: ne ha dato notizia Silvio Parrello, che tra l'altro è stato intervistato dagli studenti della "seconda M" del Liceo Talete. Parrello ha trasmesso a "Pagine corsare" oltre al fascicolo realizzato dalla classe al termine del lavoro, alcuni brani riguardanti la propria attività, elencati qui di seguito.
.....Silvio Parrello: lettera del 3 settembre 2008 a "Pagine corsare".
....."Il Pecetto" è ormai un pittore, di Nicola Zaccagni.
.....Silvio Parrello: una mostra, la partecipazione agli eventi teatrali ideati e diretti
..........da Gianluca Bottoni; un "Omaggio a Pasolini", settembre 2008.
.....Pasolini nel cuore. Silvio Parrello, artista poliedrico a Donna Olimpia,
..........di Paolo Urbini.
.....La memoria di Donna Olimpia, di Marco Zerbino.

 


Vai alla pagina principale-sommario del sito